A Roma “La Sardegna di Vinodabere 2024”

Sardegna, oltre il mare: un viaggio tra Terroir, Vitigni e Tradizioni

Grande successo per le due masterclass organizzate nel contesto dell’evento “la Sardegna di Vinodabere 2024” che hanno consentito ai partecipanti di compiere un viaggio tra alcuni dei territori più affascinanti della Sardegna (Oliena, Ogliastra, Orgosolo e Romangia).

Entrambe le Masterclass sono state condotta dal critico enogastronomico Dario Cappelloni, collaboratore di DoctorWine, e da Maurizio Valeriani

E’ stata l’occasione per “avvicinare” la Sardegna al continente e confrontarsi con i produttori locali che desiderano, sempre più, valorizzare le differenze di terroir, vitigni e tradizioni dell’isola. In entrambe le Masterclass sono state proiettate immagini del territorio che invitano ad andare alla scoperta di luoghi quasi inimmaginati: la Sardegna non è solo mare!

La prima Masterclass “Il Nepente di Oliena e le sue interpretazioni”

Incontro dedicato al Nepente di Oliena sottozona della denominazione Cannonau di Sardegna DOC (creata nel 1972). Siamo nella parte orientale della Sardegna, ad Oliena nella provincia di Nuoro una delle più importanti aree vitivinicole della regione. I vini di questa sottozona sono ottenuti dalle uve Cannonau in purezza, o con un massimo del 10% di uve provenienti da altri vitigni a bacca nera raccomandati o autorizzati nella regione sarda.

Sette le cantine incontrate, con altrettanti cannonau degustati, e la prima cosa che emerge è la voglia dei viticoltori di unire le forze per far conoscere il territorio, far apprezzare le caratteristiche di ogni singolo prodotto sebbene sia coltivati a poca distanza uno dall’altro. Entrare nel dettaglio di ogni singolo vino sarebbe troppo lungo ma, è subito chiaro che è riduttivo dire che abbiamo degustato “il” cannonau ma è più corretto definirli “i”, vista la tipicità di ognuno.

In tutte le cantine è evidente che qualcosa sta cambiando, il ricambio generazionale spinge ad uscire dall’Isola, a far comprendere come questi vini siano “contemporanei”, al passo con i tempi, sempre più raffinati e di facile beva ma nei quali si rileva una forte territorialità.

Cantine e vini degustati

  • Iolei – Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Vosté 2022
  • Salis – Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Galu 2022
  • Biscu – Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena ZioBi 2020
  • Gostolai – Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Riserva Sos Usos 2020
  • Guthiddai – Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Mannoi 2021
  • Ruju Sardu – Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Pupusu 2020
  • Vignaioli di Oliena – Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena S’Incontru 2019

La seconda Masterclass “Ogliastra, Orgosolo e Romangia, territori a confronto”

Anche in questa seconda Masterclass i cannonau fanno da padrone. I tre territori presentano profonde diversità ma sono accomunate da vini di grande qualità e tipicità. L’Ogliastra (versante orientale della Sardegna) con la sua sottozona Jerzu, Orgosolo (famoso in tutto il mondo per i suoi murales) con la sua viticoltura di montagna e la Romangia (Sardegna nord-occidentale) con i territori di Sorso e Sennori e i suoi straordinari Moscato, Vermentino, Cannonau e Cagnulari.

Otto le Cantine incontrate e 13 i vini degustati tra cui, 8 Cannonau che rappresentano un’ampia gamma di espressioni del Cannonau di Sardegna, riflettendo la diversità del territorio, delle pratiche enologiche e delle filosofie produttive presenti nella regione. I due Moscati di Sorso Sennori e il Passito rappresentano l’eccellenza enologica della Romangia, evidenziando la versatilità dell’uva moscato e la capacità dei produttori di creare vini che spaziano dalle versioni fresche e fruttate a quelle più concentrate e dolci (Passito).

Cantine (zona) e vini degustati

  • Cantina Fara (Romangia) – Vermentino di Sardegna Jolzi 2022
  • Viticoltori della Romangia – Cagnulari Pietra 2022
  • Viticoltori della Romangia – Cannonau di Sardegna Radice 2022
  • Fattorie Isola (Romangia)– Cannonau di Sardegna 2022 (biologico)
  • Cantine di Orgosolo – Cannonau di Sardegna Luna Vona 2022 (biologico)
  • Vini TraMonti (Romangia) – Cannonau di Sardegna 2021  
  • Cantine di Orgosolo – Cannonau di Sardegna Classico Soroi 2020
  • Tenute Perda Rubia (Ogliastra) – Cannonau di Sardegna Perda Rubia 2019
  • Nuraghe Crabioni (Romangia) – Cannonau di Sardegna Riserva 2019
  • Alberto Loi (Ogliastra)– Cannonau di Sardegna Jerzu Riserva Alberto Loi 2019
  • Nuraghe Crabioni (Romangia) – Moscato di Sorso Sennori 2022
  • Cantina Fara (Romangia) – Moscato di Sorso Sennori Oro Passito 2021
  • Vini TraMonti (Romangia)– Passito 2022

 Complessivamente, gli eventi hanno consentito di mettere in luce non solo la potenzialità e varietà dei vini sardi, ma anche il desiderio dei viticoltori di condividere la ricchezza e la diversità della propria terra, aprendo nuove prospettive per la produzione vinicola regionale.

Facebook
Telegram
Pinterest
WhatsApp
Email
Valentina Visani

Valentina Visani

Da oltre 20 anni mi occupo di consulenza assicurativa per grandi aziende. Per me, la curiosità, la voglia di crescere e migliorarsi sono linfa vitale, per questo sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Da sempre sono appassionata di sport e di buon cibo e con la “maturità” si è accentuata la mia passione per il vino e il desiderio di conoscere questo fantastico e smisurato mondo. Per questo ho iniziato a frequentare i corsi dell’AIS e a lasciarmi coinvolgere, con umiltà e tanta voglia di imparare, nei progetti di Wining. Con entusiasmo e passione tutto è possibile! Mi ripeto sempre che “volere è potere!”

Sparkle 2024

Sparkle è una guida nata nel 2002, quando le attenzioni al vino spumante secco erano decisamente

I vini del cuore

Studio a Firenze, e non potevo lasciarmi sfuggire l’occasione di fare un salto alla manifestazione “Saranno

Leggi anche...