Bianco come la Neve. Anzi, come l’amaro

Ultimo stand di Pitti Taste prima del rientro a Roma. Sono in missione per conto di theuniquemagazine.it ma il richiamo dei “liquidi alcolici” è forte, per cui transito inevitabilmente nella zona degli spirits. Quando passo da “Infermento” vengo letteralmente attratto, in primis da un packaging degno di merito – Bottiglie larghe, lineari, di una eleganza unica – poi, appena sentite le prime parole di Gabriele Conte, anche dal fascino di questa intrigante “liason” tra Piemonte e Giappone.

Gabriele racconta di anni di esperienza nella risicoltura, quindi dell’idea di produrre dei distillati partendo dalla idea del “Sakè”. Ma lui è uomo di comunicazione, e ci vuole un attimo per portarlo a virare verso racconti che hanno ha che fare con il Made in Italy e con la nostra cultura.

Nèir, Biànch, Ròss.
Un quasi Vermouth, un amaro e un bitter.
L’amaro è bianco, e inganna l’occhio quasi come fosse una bottiglia di sapone.
Poi in bocca trovi sapori decisi, speziati, avvolgenti.

Mi viene voglia di pensare a un incontro di sapori con uno chef giapponese che adoro.
Vedremo se la cosa sarà possibile.

Bello, interessante, buono.
Talmente interessante da farmi perdere di vista l’orologio e da costringermi a fare una corsa per non perdere il treno per rientrare a Roma….

Facebook
Telegram
Pinterest
WhatsApp
Email
Picture of Federico Gabriele

Federico Gabriele

21 anni appena compiuti. Dopo tanti anni di teatro tra i quali tre anni di Accademia al Teatro Sistina, spettacoli e qualche musical al quale ho avuto l’onore di partecipare, continuo a cantare, recitare, ballare e doppiare, ma il richiamo del calice sta prendendo il sopravvento. Ho quasi concluso il secondo anno di enologia a Firenze, e ho preso coscienza del fatto che per capirlo, il vino, va studiato, ma soprattutto "frequentato". Oltre a Wining.it, ho lanciato il progetto wining-giovani.it dedicato agli under 25 e scrivo per www.theuniquemagazine.it

Leggi anche...