Carlo Giusti e le sue follie

Mi verrebbe da dire che l’imprinting avuto l’anno scorso a Pitti Taste sia merito di Carlo Giusti, ma mi sembrerebbe troppo… però c’è del vero, tant’è che mi ritrovo spesso a parlare delle sue follie, della sua mortadella fatta con il petto del gallo nero toscano, delle sue pecore estinte e del prosciutto di piccione….

Però, se devo dirla tutta, di Carlo quello che mi è piaciuto molto è la sua disponibilità alla conversazione. Una “chiacchiera” sempre a ruota libera, fatta di scambi diretti di opinioni e di passione per il suo lavoro.

Parlare dei suoi prodotti non è possibile. Vanno visti, toccati e assaggiati. Solo in quel modo ci si può rendere conto di come una follia possa diventare sostanza, di come un prosciutto di piccione possa allo stesso tempo essere un prodotto tanto difficile da immaginare quanto sorprendente da vedere e mettere sotto al palato.

Caro Carlo, sono tornato a Firenze ma voglio venire a Lajatico, a vedere dal vivo i tuoi 500 ettari di passione.

Qui ho cercato di riportare in video parte del tuo pensiero. Prossimamente, nel numero di marzo di theuniquemagazine.it, racconteremo anche il resto di quella che per me, per noi, è una vera espressione di creatività, passione e saper fare che solo il nostro paese è capace di mettere in campo.

Ah, ti avviso, pretenderò di fare una foto con il gallo nero 😊

 

Facebook
Telegram
Pinterest
WhatsApp
Email
Maurizio Gabriele

Maurizio Gabriele

Fondamentalmente un curioso. Programmatore e sistemista pentito, decide di virare in modo netto verso il mondo della comunicazione, caratterizzato da progetti decisamente più stimolanti. Attratto dalla cucina sia come forma di espressione che di nutrimento e, inevitabilmente, dal vino. Sommelier dal 2018. In giurie internazionali dal 2020. Editor e Co-founder di TheUnique. Writer per passione. Entusiasta per scelta di vita.

Leggi anche...